Nel mondo
“Vagliate ogni cosa, trattenete ciò che è buono”
24 febbraio 2020 * S. Aurelio martire
×

Avviso

Lack of access rights - File 'http:/cdn.tempi.it/wp-content/uploads/2013/09/global-warming-riscaldamento-ipcc-rapporto.jpg'
Lack of access rights - File 'http:/cdn.tempi.it/wp-content/uploads/2013/09/Schermata-09-2456563-alle-12.42.07.png'
siria2Da quattro giorni i villaggi sono assediati dai ribelli jihadisti e sono senza cibo, medicine, elettricità e comunicazione. I ribelli appartengono al gruppo Liwa al-Islam, sostenuto dall'Arabia saudita. Il vescovo domanda che sia garantito un corridoio umanitario alla popolazione e prega anche gli assedianti perché "abbiano pietà".
Beirut (AsiaNews) - Il vescovo siro-ortodosso Silwanos Boutros Naameh ha lanciato un appello perché le popolazioni di Sadad  e Hofar, nella regione di Qalamoun (Siria occidentale, a ridosso del Libano), circa 3mila persone, siano risparmiate, liberate dall'assedio, e possano essere trasferiti in luoghi sicuri vicino ad Homs.

MichelVilledey«Io non ho paura e sono pronto ad andare in prigione perché sono nato libero e voglio morire libero». Parla così a tempi.it Michel Villedey (nella foto), sindaco di Thorigné-d’Anjou, piccolo comune francese di mille abitanti situato nel dipartimento del Maine e Loira, dopo che il Consiglio costituzionale ha negato la libertà di coscienza ai sindaci francesi. Ora saranno obbligati a celebrare i matrimoni gay, dal momento che l’alternativa è il carcere, una pena pecuniaria, la rimozione o la sospensione dall’incarico.
Come giudica la decisione del Consiglio costituzionale?
Pessima, visto che Costituzione francese e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo riconoscono la libertà di coscienza, quindi non capisco perché il Consiglio ce l’ha negata a ha ritenuto di non inserire nella legge Taubira una clausola sull’obiezione di coscienza.


correaIl caso di Rafael Correa ricorda quello del suo omologo dell’Uruguay Tabaré Vazquez che nel 2008 vetò la legge che depenalizzava l’aborto in Uruguay dopo essere stata approvata di stretta misura dal parlamento e fu costretto alle dimissioni. Adesso il presidente ecuadoriano, socialista come il collega dell’America del Sud, minaccia di fare la stessa cosa se l’Assemblea Nazionale del suo paese approverà la proposta di legge che vorrebbe introdurre norme per la depenalizzazione dell’aborto, pratica che attualmente il codice penale del paese andino vieta severamente.
Un gesto consapevole quello di Correa, che si è dichiarato pronto “da subito” a lasciare la presidenza della repubblica se il Congresso, e in particolare i parlamentari del suo partito “Alianza País”, daranno questo passo, un “vero tradimento e una grave slealtà”


global-warming-riscaldamento-globale-ipccI ghiacciai si sciolgono, gli orsi polari muoiono di caldo, gli uragani si abbattono sulle coste di mezzo mondo e il livello degli oceani sale fino ad annegarci? Non proprio. L’ultimo rapporto del Ipcc (Commissione intergovernativa  dell’Onu sul cambiamento climatico), che sarà diffuso oggi, è costretto a fare marcia indietro e a riconoscere che il riscaldamento globale (vignetta tratta da Examiner) si è preso una pausa dal 1998.

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletters inserendo nome ed e-mail. I tuoi dati sono utilizzati solo per ricevere settimanalmente la nostra newsletters. In qualunque momento puoi cancellarti dal nostro database automaticamente mettendo lo stesso nome e la stessa e-mail inserita al momento dell'iscrizione.