Nel mondo
“Vagliate ogni cosa, trattenete ciò che è buono”
24 febbraio 2020 * S. Aurelio martire
×

Avviso

Lack of access rights - File 'http:/www.enzopennetta.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/03/wall-s-j-clima.jpg'
Lack of access rights - File 'http:/www.enzopennetta.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/03/solar-cycle-nasa.jpg'
Lack of access rights - File 'http:/www.enzopennetta.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/03/cycles23_24.png'
Lack of access rights - File 'http:/www.enzopennetta.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/03/tamsin-edwards.png'
mizulinaTra i politici russi finiti sotto sanzione da parte degli Stati Uniti ce n’è uno che non ha nulla a che fare con la Crimea: Yelena Mizulina. “Non ho conti in banca o asset all’estero”, ha detto Mizulina, per la quale la sanzione è invece una “vendetta per le mie idee”. Perché un motivo per colpire Mizulina nell’ottica di Obama c’è: in quanto presidente del comitato della Duma per gli Affari della famiglia, delle donne e dei bambini, Mizulina è la parlamentare che ha sponsorizzato le cosiddette leggi “anti gay”, proibendo la propaganda Lgbt ai minori e le adozioni di bimbi russi agli americani, dopo la legalizzazione delle nozze gay da parte di alcuni stati.

Time-Climate-CoversIl riscaldamento globale è fermo da oltre un decennio e i critici non si possono liquidare come “negazionisti”. Intanto avanzano anche le ipotesi di una tendenza al raffreddamento.
Li chiamano “negazionisti” coloro che criticano la teoria delle cause umane del riscaldamento globale, ma tra queste persone andrebbero messi personaggi come Richard Siegmund Lindzen, settantaquattrenne ex professore di fisica dell’atmosfera presso il prestigioso MIT, che già nel 2009 sosteneva che il modello climatico alla base della teoria dell’AGW (riscaldamento globale antropico) non vedesse un’unanimità di sostegni e non fornisse previsioni garantite:

UN peacekeeperNuovi casi di bambini molestati dai Caschi blu. Il Palazzo di vetro inquisisce il Vaticano ma insabbia lo scandalo “Sex for food”.
“L’arrivo dei Caschi blu è stato associato a una rapida crescita della prostituzione infantile” (Graça Machel, ex first lady del Mozambico, autrice di un documento sull’Onu).
Quella a Bamako, in Mali, doveva essere una grande spedizione umanitaria sotto l’egida dell’Onu. Ma nella città di Gao, nord-est del paese, i Caschi blu delle Nazioni Unite sono stati trovati a molestare bambini del posto. La denuncia è da settimane sul tavolo del segretario generale dell’Onu, Ban ki-Moon, accanto a un’altra identica proveniente dalla missione Onu in Costa d’Avorio.

chavez3Nel mondo sale l’antichavismo. Italia, silenzio sulla repressione.
Hugo Chávez è scomparso solo un anno fa, dopo 14 anni da protagonista della scena mondiale, ma il suo spettro non si aggira per l’Europa. Né per l’America, a eccezione del carnevale militare messo su in Venezuela da Nicolás Maduro, il successore. Anzi: nel mondo — esclusi vecchi alleati come la Russia di Putin e la Cuba dei Castro — cresce un sentimento antichavista. Persino a Hollywood, dove il caudillo era molto amato, da Oliver Stone e Sean Penn, è cambiato il vento: domenica scorsa Jared Leto ha dedicato l’Oscar (miglior attore non protagonista in Dallas Buyers Club ai venezuelani e agli ucraini scesi in piazza: «Continuate a lottare per i vostri sogni».

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletters inserendo nome ed e-mail. I tuoi dati sono utilizzati solo per ricevere settimanalmente la nostra newsletters. In qualunque momento puoi cancellarti dal nostro database automaticamente mettendo lo stesso nome e la stessa e-mail inserita al momento dell'iscrizione.