Nel mondo
“Vagliate ogni cosa, trattenete ciò che è buono”
24 febbraio 2020 * S. Aurelio martire
×

Avviso

Lack of access rights - File 'http:/www.lanuovabq.it/DocsImgs/Imgs/Intestazione1.jpg'
Lack of access rights - File 'http:/www.lanuovabq.it/DocsImgs/Imgs/ElezioniEuropee2014Legenda.jpg'
Lack of access rights - File 'http:/www.lanuovabq.it/DocsImgs/Imgs/PagelleFiNCD.jpg'
Lack of access rights - File 'http:/www.lanuovabq.it/DocsImgs/Imgs/PagelleLegaEcc.jpg'
Brasile FifaLa febbre planetaria dei Mondiali di calcio è un fenomeno che nessuno sa spiegare. Il banale conformista celebrerà l’evento come la solita festa della fraternità, con la retorica dell’agonismo leale, del dialogo fra i popoli, contro il razzismo e la guerra (tutti gli slogan grigi del politically correct). Il moralista col birignao – che è l’altra faccia del banale conformista e a volte pure la stessa persona – lamenterà la superficialità di un mondo che – con tutti i problemi che ha – impazzisce per il calcio, poi dirà che il calcio è l’oppio dei popoli e s’indignerà per tutti i miliardi spesi mentre la gente (pure in Brasile) muore di fame.
Tutto vero, ma anche tutto ovvio, noioso e superficiale.

Religious Freedom 5 t670Riunita nei giorni scorsi a New Orleans (11-13 giungo), la Conferenza episcopale americana ha deciso di riconfermare la Commissione per la Libertà religiosa istituita ad hoc due anni fa dall’allora capo dei vescovi Usa Timothy Dolan (poi sostituito da Joseph E. Kurtz). L’urgenza era stata dettata all’inizio del 2012 dall’annuncio del cosiddetto “abortion mandate”, la norma della riforma sanitaria di Obama che impone a tutti i datori di lavoro, anche a quelli di ispirazione religiosa, di pagare ai dipendenti assicurazioni inclusive di coperture per farmaci contraccettivi e abortivi. Lo stesso papa Benedetto XVI all’epoca incoraggiò i vescovi statunitensi a far sentire la propria voce e a mettere in guardia i fedeli dal «secolarismo radicale che minaccia la libertà religiosa (…) a ogni livello della vita ecclesiale».

Mariam Yahya IbrahimIeri in carcere è nata Maya, la figlia di Meriam Ibrahim, la donna cristiana di 27 anni condannata a morte per false accuse di apostasia dall’islam e a 100 frustate per adulterio. La buona notizia è stata in parte oscurata da un’altra: una seconda donna cristiana è stata arrestata per presunta apostasia. FAIZA ABDALLA. Come riporta Morning Star News, a Al Gadarif, città vicina al confine con l’Etiopia, Faiza Abdalla, 37 anni, è stata arrestata lo scorso 2 aprile mentre si trovava negli uffici statali locali per ottenere il suo numero di identificazione nazionale, una specie di carta di identità.

presidente ueI veri colpevoli della crisi europea? «La Merkel e le sue colf di Bruxelles», che scaricarono sui contribuenti i debiti accumulati dalle banche speculando sui paesi indebitati. Parla Philppe Legrain, ex analista al servizio della Commissione Ue
«La causa principale della crisi sono stati gli sconsiderati prestiti di banche tedesche e francesi al mercato immobiliare spagnolo e a quello irlandese, ai consumatori portoghesi e al governo greco. Ma insistendo che fossero i contribuenti greci, irlandesi, portoghesi e spagnoli a pagare interamente per gli errori di quelle banche, la cancelliera Angela Merkel e le sue colf a Bruxelles hanno sistematicamente privilegiato gli interessi delle banche tedesche e francesi al di sopra di quelli dei cittadini dell’eurozona».

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletters inserendo nome ed e-mail. I tuoi dati sono utilizzati solo per ricevere settimanalmente la nostra newsletters. In qualunque momento puoi cancellarti dal nostro database automaticamente mettendo lo stesso nome e la stessa e-mail inserita al momento dell'iscrizione.