In Italia
“Vagliate ogni cosa, trattenete ciò che è buono”
20 novembre 2019 * Gesu Cristo Re

immigratiIl piagnisteo delle coop sociali sui mancati utili dovuti ai tagli del DL Salvini svela il sospetto che i grandi principi di carità siano subordinati a ragioni di profitto. Si fa finta di non capire che i soldi dello Stato servono all'integrazione solo di chi ha ottenuto lo status di rifugiato, non di tutti i migranti sbarcati illegalmente in Italia. Il documento congiunto delle centrali cooperative emiliane sui tagli del decreto Salvini rischia di essere un boomerang. Anzitutto perché, lamentando un problema di cassa, i professionisti della migrazione hanno mostrato l’effetto collaterale della discutibile politica di accoglienza in atto in Italia dal 2012 che ha fatto proliferare un business di una domanda gonfiata dalla stessa offerta.


culleProprio nel giorno in cui alla Pontificia Università Urbaniana si apriva una mostra (vedi foto) dedicata all’eroica famiglia polacca Ulma – padre, madre, sei figli più uno in arrivo: “questa numerosa famiglia”, ha detto papa Francesco, “fucilata dai nazisti tedeschi durante la seconda guerra mondiale per aver nascosto e dato aiuto agli ebrei” –, in Italia l’Istituto nazionale di statistica ha diffuso i dati sulle nascite e sui matrimoni nell’anno 2017.

mattarella trovare soluzioni alte tra di maio e salviniQuale che sia il giudizio che si può dare sul prospettato governo Lega/5 Stelle, la guerra “subacquea” che gli sta facendo il presidente Mattarella allunga ombre oscure sul suo preteso ruolo di vestale della Costituzione e della democrazia. Se c’è un’intesa tra forze politiche che si può presumere trovino una maggioranza in Parlamento, e se queste hanno un programma e un candidato premier, il presidente della Repubblica non deve fare altro che presentare tale governo alle Camere.

senato parlamento“Senza il riferimento al Creatore, l’ordine naturale si indebolisce e poco a poco viene perso di vista”. Sono le parole dell'Arcivescovo Giampaolo Crepaldi che ha presentato in Senato il libro di Benedetto XVI Liberare la libertà. "La politica può essere ancora fonte di speranza e la fede è in grado di trasfondere anche nella vita politica un realismo cristiano. Non chiudendo gli occhi davanti alla realtà, anche nelle sue forme più crude e nel non cessare di confidare nell’aiuto di Dio, che è il Signore della storia".

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletters inserendo nome ed e-mail. I tuoi dati sono utilizzati solo per ricevere settimanalmente la nostra newsletters. In qualunque momento puoi cancellarti dal nostro database automaticamente mettendo lo stesso nome e la stessa e-mail inserita al momento dell'iscrizione.