Bioetica
“Vagliate ogni cosa, trattenete ciò che è buono”
8 aprile 2020 * S. Dionigi vescovo
difendiamo i nostri figli 1In un Istituto comprensivo di Massa una bimba è stata ritirata dalla scuola primaria a seguito di lezioni in linea con l’ideologia gender, frutto di un progetto proposto da una fondazione onlus, finanziato dalla Regione Toscana, proposto dalla Provincia di Massa e non concordato con i genitori.
“Ci associamo e sosteniamo fortemente quanto dichiarato in occasione di questo episodio dal Sottosegretario del MIUR Toccafondi” interviene Massimo Gandolfini, presidente del Comitato DNF. “Per il Sottosegretario la scuola non deve essere ‘luogo di scontro ideologico che stride con il compito degli insegnanti di accompagnare i ragazzi alla scoperta della bellezza’. Si aggiungano due fatti gravissimi – prosegue Gandolfini – sui quali invitiamo i cittadini a porre massima attenzione: ciò è accaduto senza il coinvolgimento e la condivisione dei genitori, e con l’investimento di denaro pubblico”.

cirinnàDue cose imbarazzano in queste ore chi nel Pd è consapevole del danno che al nostro ordinamento causerà il ddl Cirinnà. La prima è l’ansia con la quale si sta tentando di portarla in Aula al Senato il prima possibile: senza concludere l’esame in Commissione Giustizia, senza relatore, senza affrontare nella sede tecnica più adeguata nodi delicati e complessi, che la confusione dell’Aula impedisce di valutare con attenzione. La seconda è la certezza che l’inserimento della stepchild adoption sia nell’articolato originario sia nella sua riscrittura conduce in breve tempo all’adozione gay. La prima è una forzatura di metodo, la seconda di merito. 


renzi-boyscoutCaro direttore,
è impressionante l’accelerazione impressa dal boy scout Renzi (Agesci) alla discussione in aula del Senato del ddl Cirinnà, che, malgrado gli artifici nominalistici, introdurrebbe in Italia il matrimonio tra persone dello stesso sesso, con la conseguente possibilità di permettere adozioni che priverebbero i bambini del diritto ad avere una mamma (donna) ed un papà (uomo). E’ impressionante il destino dei cattolici, che, come è già successo per divorzio ed aborto, firmeranno un’altra legge che dovrebbe rimordere la loro coscienza, non solo di credenti, ma anche di semplici cittadini che usino normalmente la ragione.

card sarahChi cerca di «ammorbidire l’insegnamento cristiano sulla famiglia» per guarire chi è «ferito dal peccato» non offre «una soluzione adeguata» al problema. È uno dei passaggi del ricco intervento tenuto ieri dal cardinale Robert Sarah all’Incontro mondiale delle famiglie di Filadelfia, iniziato il 22 settembre e che si concluderà con l’intervento e la Messa di papa Francesco sabato e domenica.
«FORMA DI ERESIA». Il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti ha parlato dell’importanza del riconoscimento del peccato per saper accogliere la misericordia di Dio: «Anche i membri della Chiesa possono essere tentati di ammorbidire gli insegnamenti di Cristo sul matrimonio e la famiglia», ha detto.

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletters inserendo nome ed e-mail. I tuoi dati sono utilizzati solo per ricevere settimanalmente la nostra newsletters. In qualunque momento puoi cancellarti dal nostro database automaticamente mettendo lo stesso nome e la stessa e-mail inserita al momento dell'iscrizione.