Bioetica
“Vagliate ogni cosa, trattenete ciò che è buono”
21 gennaio 2019 * S. Agnese vergine
lorenzinIl governo Gentiloni ha firmato dall'ospedale dove è ricoverato il premier, il decreto che vara i nuovi livelli essenziali di assistenza per la sanità (L.E.A.), ovvero le prestazioni ed i servizi che il servizio sanitario è tenuto a fornire ai cittadini di tutte le regioni italiane. Oltre a quella di Gentiloni il documento reca la firma del ministro della salute Beatrice Lorenzin e del ministro dell'economia Padoan.
Giunge così a compimento il lavoro della commissione di aggiornamento che si era insediata l'11 ottobre 2016 sotto la presidenza del ministro Lorenzin di cui facevano parte i rappresentanti delle regioni, del ministero delle finanze e di organi tecnici tra cui l'Istituto Superiore di Sanità, il Consiglio Superiore di Sanità, l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).

giornata downPrima di leggere il seguente articolo, dovete assolutamente fare una cosa: guardate questo video. Guardatelo, guardatelo e se lo avete già visto (cosa molto probabile), non importa, guardatelo di nuovo.  
Bene, ora possiamo iniziare. Perché questo video è da guardare? Perché questo video spalanca gli occhi, allarga il cuore e avvicina ad un giudizio che va ben oltre un progetto di sensibilizzazione sulla disabilità. Questo video dice a tutti: la vita è positiva. Di più: la vita contiene una promessa di felicità. Non importa se non la vediamo o non la riconosciamo e non importa nemmeno se, a noi, pare impossibile: la vita è positiva, sempre. Perché la vita, in fondo, è un atto di amore che inizia e continua all’infinito. Questo ci dicono quei quindici ragazzi con la Sindrome di Down.

censura internet timbro di gomma su bianco stampa impressionare sovrastampaSe abiti in Francia, conosci una donna che stia decidendo se abortire o no, e le dici che sei disposto a darle una mano, ad aiutarla col suo bambino nel caso decidesse di farlo nascere, se le provi a suggerire, delicatamente, di non abortire, perché ucciderlo potrebbe portare tanto dolore nella sua vita, adesso rischi due anni di carcere e 30 mila euro di multa, ammesso che il senato il 7 dicembre approvi la legge già passata alla Camera. C’è stato un angoscioso slittamento della realtà. Da facoltà depenalizzata – “nel caso di estremo pericolo per la vita della donna, nel caso che non ce la faccia, provati tutti gli aiuti, se proprio non c’è un’altra via, si può anche uccidere il bambino, e non si sta commettendo reato”: questo era lo spirito della legge – l’aborto diventa diritto arrogante, talmente prepotente da schiacciare tutto il resto, libertà di parola compresa (eppure liberté, egalité bla bla bla, eppure Je suis Charlie come se piovesse…).

PagliaPapaCome anticipato il 13 ottobre da Settimo Cielo, domani non sarà il cardinale Robert Sarah a inaugurare il nuovo anno accademico del Pontificio istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famiglia.
La prolusione la terrà papa Francesco. E non si recherà lui nella Pontificia università Lateranense, ma riceverà i membri dell'istituto in Vaticano, nella Sala Clementina, alle ore 11.
Il clamoroso cambio di persona è stato letto da tutti come il via ufficiale di un nuovo corso per l'istituto, in linea con le "aperture" di Jorge Mario Bergoglio e sotto l'impulso del suo nuovo gran cancelliere, che da metà agosto è monsignor Vincenzo Paglia.
Intanto però, nella contigua Pontificia accademia per la vita, consegnata anch'essa dal papa alle cure di monsignor Paglia, il repulisti dei membri non allineati è già alle viste.

Italian English French German Hebrew Japanese Maltese Portuguese Russian Spanish

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletters inserendo nome ed e-mail. I tuoi dati sono utilizzati solo per ricevere settimanalmente la nostra newsletters. In qualunque momento puoi cancellarti dal nostro database automaticamente mettendo lo stesso nome e la stessa e-mail inserita al momento dell'iscrizione.

Abbiamo 367 visitatori e nessun utente online

Visite agli articoli
6967778